Storia

Innovare nella tradizione

S3.Studium-storia-MimmoDeMasi

Storia di S3.Studium

La S3 Studium è la società di consulenza e formazione fondata da Domenico De Masi, professore emerito di Sociologia del Lavoro.

Nel 1986 questa società nasce come scuola di specializzazione post-laurea in scienze organizzative. Ben presto si è affermata anche nel campo della consulenza, della formazione, del business e della ricerca.

La società ha inoltre contribuito al rinnovamento della Sociologia del lavoro, dei processi organizzativi e della formazione. Ha svolto di ricerche socio-organizzative, organizzato convegni internazionali e mostre innovative, pubblicato saggi e libri di alta qualità. Questa società ha sempre offerto servizi orientati sia al settore privato sia alla pubblica amministrazione. Peraltro ha svolto attività di strategia e sviluppo organizzativo, gestione del personale, comunicazione, marketing.

I paradigmi

Le ricerche e gli insegnamenti hanno approfondito tematiche, quali:

  • la struttura della società post-industriale,
  • la progressiva ibridazione di lavoro, studio e gioco,
  • l’importanza del rigore dei metodi, dell’etica dei comportamenti e dell’estetica delle forme,
  • l’importanza della crescita delle persone e della creatività individuale e di gruppo,
  • l’internazionalismo e l’universalismo,

Inoltre, sono state realizzate molteplici sperimentazioni per definire forme concrete, nuove e innovative di:

  • sistemi organizzativi,
  • collegamenti tra impresa, università, cultura e politica,
  • didattica,
  • modelli rinascimentali di bottega e accademia rispettando le soggettività.

 

Infine, sono stati sviluppati modelli originali e ricerche innovative, coerenti con il paradigma postindustriale a cui si ispira.

La nostra storia: consulenza, formazione e innovazione

De Masi e la nascita della S3.Studium

La S3.Studium è nata nel 1986 da un’idea del sociologo Domenico De Masi. Nasce come Scuola di Specializzazione in Scienze Organizzative basata sul recupero dei modelli pedagogici sperimentati nel Rinascimento attraverso la bottega e l’accademia. Tra gli anni ’80 e ‘90 molte centinaia di giovani si sono formati attraverso la Scuola, che ha avuto come direttori Lea Battistoni, Giancarlo Cepollaro e Gilda Morelli. Perciò, ha formato molti giovani professionisti, prima di assumere responsabilità manageriali per aziende, enti pubblici, organizzazioni creative.

In materia di ricerca, la S3.Studium è leader in Italia nella realizzazione di indagini previsionali condotte con una variante del metodo Delphi.

1990
La S3.Studium ha avuto rapporti costanti con la cattedra di Sociologia del Lavoro dell'Università "La Sapienza" di Roma, con prestigiose aziende, con la Pubblica Amministrazione, con i sindacati.
1990
Sono stati organizzati numerosi convegni, rassegne e incontri di cultura manageriale. In questi anni la Scuola prima e la Società poi, hanno realizzato a L’Aquila, in collaborazione con la Telecom, seminari sul futuro dell’Italia e a Ravello seminari sulla creatività organizzata. La Scuola ha realizzato anche dei benchmark annuali dei venti festival più importanti d’Italia con seminari svolti in Costa Smeralda, Anacapri, Ravello e Sant’Agata dei Goti. Ha organizzato il Festival della Formazione a Mirano (Venezia) e altri festival a Positano, Vicenza, Montesarchio e Florianopolis (Brasile).
1990-2000
Durante gli anni ’90, grazie all’attività di S3.Studium, furono istituiti l’osservatorio DELPHI Italia (promosso da Telecom Italia Lab e Reiss Romoli e che ha svolto diverse previsioni sull’evoluzione dell'Italia), S3 Data, SIT (Società Italiana Telelavoro) e la rivista Next.
1990-2000
s3 Data
S3.Studium è stato azionista di maggioranza di S3 Data, la quale nacque per rispondere alle esigenze dell’Information and Communication Technology al fine di anticipare e risolvere i problemi informativi delle organizzazioni che intendono realizzare strategie creative in rete con i mercati più dinamici.
1995
SIT
S3.Studium è stato socio fondatore della Sit (Società Italiana Telelavoro), un’associazione senza scopo di lucro fondata nel 1995, insieme ad Elemedia, S3-Acta ed Olivetti Ricerca. Il suo scopo è stato quello di promuovere la conoscenza, lo sviluppo e la pratica del Telelavoro nelle organizzazioni sia in Italia sia all’estero. A tal fine è stata svolta un’attività formativa (corsi, convegni, seminari); ricerche e studi; raccoglie, elabora e diffonde informazioni di carattere scientifico, tecnico e organizzativo sulle questioni riguardanti il telelavoro.
1995
1998
La rivista NEXT
Nel 1998, grazie allo sforzo congiunto della S3.Studium, di Sviluppo Italia e la Cattedra di Sociologia del Lavoro dell'Università “La Sapienza” di Roma, cui dopo si è aggiunto il Formez, è stata fondata la rivista NEXT Strumenti per l'innovazione. La rivista, diretta da Domenico De Masi, si è rivolta a tutti gli imprenditori e i manager impegnati nell’innovazione organizzativa nelle imprese, negli enti pubblici, nelle scuole, negli ospedali, nei musei, nei laboratori, nei team creativi e si è avvalsa di un comitato scientifico composto dai massimi studiosi italiani. Alla rivista si affiancò ben presto la casa editrice L'officina di NEXT.
1998
L'internazionalizzazione
Attraverso S3 Campus ed S3 Club, durante gli anni ’90 e i primi anni del 2000 S3.Studium ha mobilitato in Italia e all’estero, i migliori docenti e le più efficaci testimonianze e, grazie a Domenico De Masi, nel organizzò presso la Facoltà di Scienze della comunicazione l’importante “Master in Comunicazione e Organizzazione”. Nel maggio del 2001 divenne partner del SEBRAE, cioè l’organizzazione che favorisce la promozione e lo sviluppo delle piccole e micro imprese brasiliane, con l'obiettivo di favorire l'avvicinamento culturale ed economico tra Brasile e Italia.
Dal 2000 in poi
La Società ha operato attraverso un piccolo nucleo di professionisti (Elisabetta Fabiani, Camilla Monda, Stefano Palumbo, Francesca Zaffino) e una vasta rete internazionale di prestigiosi esperti esterni, ha diffuso in Italia e nel mondo, in particolare nel Brasile, le tematiche manageriali della società postindustriale, della creatività e dei gruppi creativi, del telelavoro, dell’organizzazione di eventi, delle ricerche previsionali condotte secondo il metodo Delphi. Dal 2001 partecipò al progetto PECB (Pequenas Empresas com a Cara do Brasil), che ha promosso, attraverso attività di ricerca, consulenza e formazione, il miglioramento dell’immagine e la creazione di una visibilità internazionale della piccola e media impresa brasiliana.
Dal 2000 in poi
Alle iniziative di S3.Studium hanno sempre partecipato figure di rilievo, come Gianni Billia, Gianfranco Dioguardi, Paolo Sylos Labini Aris Accornero, Remo Bodei, Federico Butera, Humberto Maturana, Alain Touraine, e tant’altre.
2018 - oggi
Il futuro prossimo
Negli ultimi anni dal rapporto di amicizia tra Domenico De Masi e Antonello Calvaruso è nato l'ambizioso progetto di rilancio dello storico marchio S3.Studium. Da un lato si è deciso di rilanciare le attività storiche dell’azienda, che saranno sviluppate e supportate dalle nuove tecnologie e, dall'altro, di arricchire l'offerta con metodologie formative innovative, quali lo SNAP Learning, la Neuroformazione e il Modeling, che sono attualmente in fase di sperimentazione presso importanti realtà organizzative pubbliche e private. Durante il 2019 lo staff della S3.Studium ha supportato sia l’AIF Academy nella realizzazione degli Stati Generali della Formazione e del Lavoro sia l'Associazione Italiana Formatori nell'organizzazione del XXXI Convegno Nazionale La Neuroformazione. Entrambi i progetti sono stati ideati e seguiti da Antonello Calvaruso.
2018 - oggi

Con noi la formazione del futuro

 

 

Siamo un punto di riferimento per i formatori di domani!

La S3.Studium, società di consulenza e formazione fondata da Domenico De Masi, da sempre S3 Studium si è impegnata nel rinnovare la cultura organizzativa e innovare i processi di apprendimento. Ha finalizzato le proprie attività al miglioramento della qualità del lavoro e e del benessere individuale e diffuso.

Attualmente un gruppo di lavoro composto da giovani ricercatori, formatori, neuroscienziati, economisti e sociologi sta sperimentando nuovi metodi di formazione blended fondati sul giusto utilizzo del Web. Attualmente stiamo sperimentando il sistema di servizi denominato SNAP Learning.

Le sperimentazioni in corso tendono a facilitare l’apprendimento sia attraverso lo scambio, su piattaforme di crowdsourcing, di informazioni tra pari sia l’intervento di esperti in seminari da erogare in presenza o in streaming.

La saggezza della folla è un’idea assolutamente ragionevole, tuttavia non si realizza solo con le attività di chi la compone ma, soprattutto, con l’organizzazione di un servizio che supporta l’emergere delle idee e il loro sviluppo

Nell’ultimo anno abbiamo lanciato un ciclo di seminari gratuito sul cambiamento sociale e lo Smart Working.